Azienda

L’ascolto migliore

inizia da qui !

Audiosan è una ditta che può vantare un personale con più di trent’anni di esperienza alle spalle. Completamente rinnovata nel 2008, ad oggi comprende otto filiali (in continua espansione) e più di 20 recapiti sul territorio Toscano e Ligure.

Il nostro progetto di lavoro, rivolto a persone di tutte le età che manifestano problemi uditivi, è incentrato sulla selezione, applicazione e adattamento di apparecchi acustici ed è finalizzato alla correzione del deficit uditivo e al recupero, da parte del paziente audioleso, del piacere di una “socialità” piena. Lo scopo principale del nostro Centro è fornire professionalità e qualità nel servizio al paziente grazie alla continua ricerca ed al costante aggiornamento dei nostri tecnici sulle innovazioni tecnologiche del comparto audioprotesico e ovviamente ad un servizio di assistenza completo ed attento in ogni momento.

I nostri
tecnici audioprotesisti

I nostri tecnici audioprotesisti, che hanno scelto di usufruire delle migliori tecnologie oggi disponibili sul mercato, sono impegnati a diffondere la cultura della prevenzione e della soluzione di problemi uditivi con l’obiettivo della massima soddisfazione da parte del paziente e inoltre, più che sensibili alle necessità di tutti coloro che dipendono dalla nostra conoscenza e dalla nostra attenzione, ci impegniamo a far ritrovare loro la gioia di sentire, di capire e di comunicare le proprie idee e le proprie emozioni.

Pienamente consapevoli e totalmente in sintonia con l’esigenza delle persone colpite da disturbi uditivi, mettiamo la nostra preparazione, professionalità e passione a disposizione di tutte le persone che presentano problemi uditivi, cercando, attraverso un percorso sempre personalizzato di protesizzazione acustica, di dare un’importante contributo alla risoluzione del problema uditivo dal punto di vista fisico, senza mai dimenticarci degli aspetti psicologici e sociali legati ad esso.

Potere e saper udire

Circa 800 milioni di persone in tutto il mondo soffrono di ipoacusia. L’organizzazione mondiale della sanità (OMS) prevede che a livello mondiale il numero salga, addirittura a 1,1, miliardi entro il 2015. Tale cifra corrisponde al 16% della popolazione mondiale stimata. E i colpiti da ipoacusia divengono sempre più giovani. Circa il 65% degli interessati soffrono di lieve, il 30% di media e il 5% di una forte o grave ipoacusia.Diversi studi hanno indicato che solo una persona su cinque che trarrebbe giovamento dall’uso di un apparecchio acustico ne fa davvero uso. In media le persone che soffrono di ipoacusia attendono quasi 10 anni prima di intraprendere misure per ovviarvi. Maggiori conoscenze sull’udito possono sensibilizzare e incoraggiare le persone colpite a far esaminare i propri organi dell’udito e a consultare tempestivamente gli esperti in materia.